Scrivere la lettera di presentazione (cover letter)

La lettera di presentazione è il necessario completamento del tuo CV: uno strumento essenziale per ogni candidatura, la cui importanza viene spesso sottovalutata dai candidati che la scrivono male, senza impegno come se fosse una semplice formalità, oppure non la scrivono proprio.

cover_letter_lettera_di_presentazioneErrore! La cover letter (come viene chiamata in lingua inglese) è uno strumento essenziale sia per il candidato che per chi effettua la selezione del personale, dato che facilita la comprensione delle capacità del candidato, dell’attitudine a ricoprire la posizione vacante o il valore aggiunto che egli può portare in un’azienda in caso di candidatura spontanea, così come nel caso del cambio di carriera.

Non sempre, infatti, chi effettua la ricerca e selezione del personale è uno specialista del tuo stesso settore che può capire ogni sfumatura del tuo lavoro e quindi la cover letter lo aiuterà a comprendere meglio cosa fai. Per questo motivo la lettera è vista come un elemento di professionalità ed un indicatore di reale interesse, diventando un’arma eccezionale a tua disposizione per colpire a livello emotivo e razionale chi ha potere decisionale riguardo la tua assunzione.

Dato che trovare lavoro oggi sta anche nel sapersi distinguere dalla massa, anche la lettera di presentazione ha il suo peso nel contribuire all’effetto “wow” dato dal curriculum: averne una perfetta amplificherà l’efficacia del tuo CV mentre averne una insignificante o una assente comporterà una riduzione del tuo potenziale nell’ottenere interviste e, quindi, assunzioni.

Ora ti spiegherò quali sono i punti chiave per realizzare una lettera di presentazione vincente.

Continua a leggere

La forza di CV Vincente: 2 esempi pratici

cv-perdente-come-non-trovare-lavoroDato che per me i fatti contano più delle parole, voglio mostrarti la forza di CV Vincente: 2 esempi pratici tratti da casi reali. Qui accanto riporto un CV terrificante (vero o scherzo che sia, non ha importanza) che avevo già mostrato tempo fa come esempio estremo di CV perdente. Oggi voglio dimostrarti con un esempio pratico cosa posso fare per te, partendo proprio da questo caso disperato di CV misto a lettera di presentazione.

Tieni presente che non conosco questa persona (ammesso che non sia una divertente bufala internet), non ho potuto intervistala e quindi  ho dovuto lavorare di fantasia.

Mettiti nei panni del datore di lavoro e confronta il vecchio con il nuovo: se ti faresti 4 risate con l’originale (oppure ti arrabbieresti per la perdita di tempo), di certo la nuova versione farebbe vivere anche a te l’effetto “WOW!”.

Immaginiamo che l’autore della lettera originale si chiami Calogero Mancuso (nome di fantasia così come tutto il CV: qualsiasi riferimento a persone reali o realmente esistite è puramente casuale e la foto è stata presa a caso da Google Immagini) e che stia cercando lavoro, ad esempio presso la Scavolini. Ecco come rifarei il CV e la lettera di presentazione.

Continua a leggere