7 consigli pratici per prepararti al colloquio di lavoro

Ci siamo quasi: dopo tanto impegno nel preparare e divulgare correttamente il tuo CV, sei stato chiamato ad un colloquio di lavoro. Stai andando lì in parte per conoscere l’azienda e capire se loro vanno bene per te ma soprattutto per dare il meglio di te in fase di colloquio: puoi permetterti di scegliere se lavorare per loro solo se prima li hai conquistati e ti vogliono.
Questo è un “gioco” molto serio, dove partecipare non basta e vincere è invece determinante. Il tuo scopo ad ogni intervista è dare sempre il meglio di te per non precluderti alcuna opportunità e per allenare anche le tue capacità di gestire i colloqui di lavoro.
In questa fase è essenziale arrivare con il giusto stato mentale all’incontro con la nuova azienda e con la giusta preparazione per massimizzare il tuo possibile risultato: ecco perché ho deciso di offrirti 7 consigli pratici per prepararti al colloquio di lavoro!

Continua a leggere

Quando candidarsi per un annuncio di lavoro

La pietra fondante del metodo di Curriculum Vincente è quella di puntare sulla qualità e non sulla quantità.
Da sempre ti dico che i miei CV ti aiutano ad avere più interviste con meno invii ed ora affrontiamo direttamente il problema di quando candidarsi per un annuncio di lavoro per ottenere di più facendo meno, ma in modo giusto. Continua a leggere

Scrivere la lettera di presentazione (cover letter)

La lettera di presentazione è il necessario completamento del tuo CV: uno strumento essenziale per ogni candidatura, la cui importanza viene spesso sottovalutata dai candidati che la scrivono male, senza impegno come se fosse una semplice formalità, oppure non la scrivono proprio.

cover_letter_lettera_di_presentazioneErrore! La cover letter (come viene chiamata in lingua inglese) è uno strumento essenziale sia per il candidato che per chi effettua la selezione del personale, dato che facilita la comprensione delle capacità del candidato, dell’attitudine a ricoprire la posizione vacante o il valore aggiunto che egli può portare in un’azienda in caso di candidatura spontanea, così come nel caso del cambio di carriera.

Non sempre, infatti, chi effettua la ricerca e selezione del personale è uno specialista del tuo stesso settore che può capire ogni sfumatura del tuo lavoro e quindi la cover letter lo aiuterà a comprendere meglio cosa fai. Per questo motivo la lettera è vista come un elemento di professionalità ed un indicatore di reale interesse, diventando un’arma eccezionale a tua disposizione per colpire a livello emotivo e razionale chi ha potere decisionale riguardo la tua assunzione.

Dato che trovare lavoro oggi sta anche nel sapersi distinguere dalla massa, anche la lettera di presentazione ha il suo peso nel contribuire all’effetto “wow” dato dal curriculum: averne una perfetta amplificherà l’efficacia del tuo CV mentre averne una insignificante o una assente comporterà una riduzione del tuo potenziale nell’ottenere interviste e, quindi, assunzioni.

Ora ti spiegherò quali sono i punti chiave per realizzare una lettera di presentazione vincente.

Continua a leggere