Agenzie per il lavoro, agenzie interinali e agenzie di recruitment

Uno dei canali principali per la ricerca di lavoro è costituito certamente dalle agenzie per il lavoro ma c’è grande confusione tra agenzie per il lavoro, agenzie interinali e agenzie di recruitment (quelle di consulenza, ricerca e selezione del personale).

Infatti, oltre a caricare il tuo CV sui migliori database online (incluso LinkedIN) per essere trovato dagli head hunter, devi divulgare il più possibile il tuo CV presso i professionisti che possono aiutarti a trovare lavoro e che – in un certo senso – lavoreranno per te e ti cercheranno per fornirti delle occasioni di lavoro presso le loro aziende clienti in cerca di personale nel mentre che ti proponi spontaneamente alle imprese.

Ma le agenzie non sono tutte uguali e c’è bisogno di capire a chi rivolgersi per non perdere prezioso tempo ed energie.

Quando si tratta di agenzie per il lavoro, il tuo compito è filtrarle per inviare il tuo CV solo a quelle che trattano profili come il tuo, per seniority (anzianità professionale), settore e qualifiche.

Va sempre bene inviare il tuo CV ad ogni agenzia generalista che tratta il tuo settore, mentre non ha nessun senso inviare il tuo CV ad agenzie specialiste che NON lavorano nel tuo settore. Se lo fai, perderai tempo tu e farai solo indispettire i professionisti che ci lavorano.

Citando il sito governativo ufficiale, le agenzie per il lavoro sono operatori autorizzati dall’Anpal a offrire i servizi relativi all’incontro tra domanda e offerta di lavoro e iscritti nell’Albo delle agenzie per il lavoro.

Secondo il Decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276 e simili,  le agenzie si suddividono in:

  • agenzie di somministrazione (le ex-interinali) che svolgono attività di somministrazione di manodopera autorizzate allo svolgimento delle attività di intermediazione, ricerca e selezione del personale e supporto alla ricollocazione professionale. Quelle di tipo generalista possono somministrare lavoratori sia a tempo determinato sia a tempo indeterminato; mentre quelle di tipo specialista possono somministrare lavoratori solo a tempo indeterminato;
  • agenzie di intermediazione, svolgono attività di mediazione tra domanda e offerta di lavoro. Raccolgono i curriculum, svolgono le preselezioni, promuovono e gestiscono l’incontro tra domanda e offerta, effettuano su richiesta del committente le comunicazioni conseguenti alle assunzioni, realizzano la formazione finalizzata all’inserimento.
  • agenzie di ricerca e selezione del personale che svolgono attività di consulenza per l’individuazione delle candidature idonee a ricoprire posizioni lavorative su incarico del committente; sono iscritte nella quarta sezione dell’Albo;
  • agenzie di supporto alla ricollocazione professionale, svolgono l’attività finalizzata alla ricollocazione nel mercato del lavoro di prestatori di lavoro considerati singolarmente o collettivamente, su incarico dell’organizzazione committente.

Un elenco ufficiale di tutte le agenzie del lavoro lo si può trovare qui, sul sito dell’ANPAL.

Per via dell’evoluzione del mercato, molto spesso le grandi imprese che svolgono somministrazione del personale fanno anche attività di ricerca e selezione e tendono ad invadere ogni settore in cui è possibile fare attività di recruitment in senso lato. Le agenzie più piccole e specializzate tendono invece a fare solo attività di ricerca e selezione per inserimento diretto, non mediato dalla somministrazione, anche perché è difficile reggere il peso degli stipendi dei lavoratori somministrati.

Diventa quindi difficile dire con cognizione di causa quale agenzia è meglio di un’altra per un candidato: di certo la serietà e la professionalità dei recruiter sono un ottimo parametro, per quanto soggettivo, così come i settori di specializzazione, la disponibilità e la trasparenza nei confronti dei candidati.

Molto dipende da cosa ti interessa: se infatti vuoi lavorare direttamente per un’impresa, dovresti monitorare le agenzie che svolgono ricerca e selezione, se invece cerchi qualunque tipo di lavoro, incluso quello somministrato (beneficiando della formazione e delle successive opportunità di essere regolarizzato), allora potrai proporti anche a quelle di somministrazione.

Vediamo nei prossimi articoli di approfondire:

Hai bisogno d’aiuto? Contattami.

Mattia Loy
ilcurriculumvincente@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.